PILOTI

TEAM

PREPARATORI



LE GARE

CLASSIFICA

CALENDARIO

AUTODROMI

REGOLAMENTO

PHOTO GALLERY



NEWS

RASSEGNA STAMPA

LIBRERIA



LINK


NEWS

BOTTA E RISPOSTA CON

ALESSANDRO SGARZI

Nonostante alcune difficoltà legate alla cilindrata inferiore (1800 rispetto ai 2000 della concorrenza) e alla gioventù del progetto, la MG ZR160 è stata sicuramente uno degli elementi di maggiore interesse tecnico di questa prima parte di campionato. Il suo pilota, Alex Sgarzi, e la PAI Tecnosport, che cura la preparazione, stanno lavorando per sviluppare a dovere questa vettura che difende i colori inglesi nel Superproduzione.

Come si può giudicare l’ inizio stagione di Alex Sgarzi?

Lo riterrei accettabile, anche in considerazione del fatto che la macchina era completamente nuova. Onestamente non mi aspettavo niente di più e niente di meno.

In che misura sta progredendo la ZR160?

A giudicare dalla telemetria, già da Magione si sono evidenziati dei progressi. Purtroppo una carenza di pezzi di ricambio ci impedisce di provare a sufficienza. Presto dovrebbero arrivare le parti necessarie al completamento di un secondo motore e anche un cambio di riserva.

Un commento sull’ambiente del Superproduzione.

Avendo frequentato il CIVT per tanti anni, non mi ha riservato sorprese. Ho un buon rapporto con tutti gli altri piloti. Negli anni in cui correvo con la Scuderia del Portello sono stato anche compagno di squadra di Fabio Francia.

Il livello tecnico degli avversari?

Sono tutti piloti validissimi. Nel Superproduzione italiano c’è un livello di qualificata professionalità. Nessuno è sotto la media.

Cosa manca ancora al Superproduzione?

La promozione fatta finora mi sembra sufficiente. Certo, non c’è limite al miglioramento.

Cosa potrebbe essere corretto nel regolamento tecnico?

Introdurrei i cerchi da 17”, che con un budget leggermente superiore, consentirebbero prestazioni nettamente migliori. Forse “copierei” dal regolamento tedesco la possibilità di adattare a 2 litri i motori da 1700 a 2300cc.

I costi stanno salendo molto?

Direi di sì. L’impegno è piuttosto gravoso e certe squadre mi sembrano al livello di quelle del vecchio Superturismo.

Dove può arrivare questo campionato?

Con un’adeguata copertura televisiva (dirette, differite delle gare…) le Case potrebbero sentirsi quasi “obbligate” ad intervenire maggiormente, appoggiando i vari team. Non è invece auspicabile un arrivo in forma ufficiale dei costruttori.

Quali sono gli obiettivi di Sgarzi per quest’anno?

Fino al Mugello per noi sarà una fase di apprendistato. Poi contiamo di spuntare qualche buona prestazione dopo l’estate.

La ZR sarà ancora presente nel Superproduzione del 2003?

Non avrebbe troppo senso lasciar perdere tutto dopo un solo anno, ma molto dipenderà anche dalla decisione dei vertici di MG-Rover Italia.

 




Tutti i diritti riservati agli aventi diritto ©
Ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore, Netscape 6, risoluzione 800 x 600